La Darbia blog

I LAGHI DI WALTER

Testo di Claudia Femia

Gio, 25 febbraio 2016
I LAGHI DI WALTER
Mi viene quasi un po’ di invidia mentre sfoglio le pagine patinate del nuovo volume pubblicato da Walter. Invidia per le bellissime giornate trascorse a pelo d’acqua, per le brume mattutine e per i tramonti infuocati, per le nebbie che ha visto sorgere dal lago e per le luci della sera che si riflet..
Mi viene quasi un po’ di invidia mentre sfoglio le pagine patinate del nuovo volume pubblicato da Walter. Invidia per le bellissime giornate trascorse a pelo d’acqua, per le brume mattutine e per i tramonti infuocati, per le nebbie che ha visto sorgere dal lago e per le luci della sera che si riflettono nell’acqua.



Invidia per la libertà che avrà sicuramente assaporato durante il suo viaggio in solitaria. Ma anche per la sua bravura, per la sensibilità con cui sa racchiudere in un semplice scatto, immagini ed emozioni.
E’ stata senz’altro un’avventura straordinaria quella che ha vissuto il “nostro” Walter Zerla, fotografo di grande talento, votato alle belle esperienze della vita. Artista sensibile e generoso, capace di catturare l’anima delle cose. E di regalarcela. In 170 scatti ci racconta due interi anni vissuti in barca a vela, tra il lago d’Orta e il lago Maggiore, come timoniere della “Caipirinha Fantini”. 



Solcando le acque di questi bacini alpini, ha portato a termine un progetto fotografico e scientifico, realizzando anche un’attività di monitoraggio dello stato di salute dei laghi, in collaborazione col CNR di Verbania. Ne è venuto fuori un volume di 200 pagine già tradotto in cinque lingue. 



Devo confidarvi che ogni tanto Walter passa a trovarci a La Darbia, ci regala qualcuna delle sue magnifiche fotografie e chiacchiera volentieri con noi in cantina, davanti a un buon bicchiere di vino. E’ sempre un piacere ascoltarlo e poter godere dei suoi scatti: altro che invidia, pura magia!