La Darbia blog

Antonino Cannavacciuolo

Lun, 5 maggio 2014
Antonino Cannavacciuolo
Se è vero che la nostra struttura non è dotata di servizio ristorante, occorre però sottolineare che il nostro territorio offre una vasta scelta di locali contraddistinti da un elevatissima qualità della cucina, tanto che nel raggio di pochi chilometri da La Darbia è concentrata una serie di ristora..

Se è vero che la nostra struttura non è dotata di servizio ristorante, occorre però sottolineare che il nostro territorio offre una vasta scelta di locali contraddistinti da un elevatissima qualità della cucina, tanto che nel raggio di pochi chilometri da La Darbia è concentrata una serie di ristoranti “stellati” che non ha pari in nessun altro luogo della nostra penisola.

Un nome su tutti però negli ultimi anni ha ricevuto un vero e proprio tributo dai critici gastronomici e dalle più famose guide del settore: il VILLA CRESPI di Orta San Giulio.

Ubicato all’ interno di una lussuosa residenza costruita in stile moresco nel 1879 da un ricco mercante cotoniero, il Relais & Chateaux Villa Crespi è contraddistinto da un ristorante pluripremiato con due stelle Michelin diretto dallo Chef Antonino Cannavacciuolo con la moglie Cinzia Primatesta.

Nativo della Penisola Sorrentina, lo Chef Cannavacciuolo dopo una dura “gavetta” ha visto affermare a livello internazionale la propria cucina d’eccellenza contraddistinta da una fusione di sapori tra passato e presente e tra Sud e Nord Italia.

Un vero e proprio artista che si destreggia con abilità giocando con i prodotti della sua amata terra partenopea, integrandoli e combinandoli con quelli piemontesi, terra del suo amore, terra di sua moglie.

Il tutto unito ad una ricerca continua e ad una volontà di sorprendere e coinvolgere i suoi ospiti con colori, accostamenti e sapori.

Ma forse con le parole è impossibile raccontare il lavoro di un grande chef e, visto che almeno per ora Google ed Apple non hanno strumenti adatti per trasmettere sapori e profumi, accontentatevi della foto di questo piatto: Insalata liquida di riccia, stracciatella di bufala, crudo di scampi, trucioli di pane, acciughe


....il Mediterraneo, 
in visita al lago,
s'innamorò delle Alpi e
decise di portar 
loro in dote 
i suoi preziosi sapori...
(Chef Antonino Cannavacciuolo)

Il fascino del lago d'Orta: scopri di più

Mar, 29 aprile 2014

Il Miracolo della Madonna della Bocciola

Sulla collina proprio sopra La Darbia sorge il Santuario della Madonna della Bocciola, edificato in ricordo di un fatto miracoloso avvenuto nel XVI secolo.

Ven, 28 marzo 2014

LA BOTTEGA di Edo

Tutti i paesi hanno un posto dove le persone si incontrano e spesso questo luogo è la piazza principale: a Vacciago troviamo la bottega di Edoardo Tondina.

Ven, 21 marzo 2014

Fuga romantica

Grazie alla sua magica atmosfera il Lago d’Orta è considerato da sempre il più romantico dei laghi italiani; definizione, secondo noi, un po’ riduttiva.

Mer, 5 marzo 2014

Hostaria dei Santi Numi

Immaginatevi uno Starbucks, un Burger King o un locale dove potersi sfamare velocemente: all’ Hostaria dei Santi Numi troverete proprio l’esatto contrario!

Lun, 17 febbraio 2014

Cosetta Dal Cin

Tra le poche guide turistiche che vivono sul Lago d’Orta ce n’è una che vi consigliamo davvero di cuore: la nostra amica Cosetta!

Lun, 17 febbraio 2014

Il Monte Rosa

Nelle giornate di sole il maestoso ed innevato massiccio del Monte Rosa vi farà compagnia ogni mattina mentre fate colazione sul terrazzo de La Darbia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..