La Darbia blog

Alessi: la fabbrica dei sogni

Lun, 22 giugno 2015
Alessi: la fabbrica dei sogni
All’inizio del secolo scorso, all’estremità settentrionale del nostro Lago d’Orta, si crearono le condizioni per la nascita di alcune manifatture per la produzione di oggetti in metallo per la cucina; in pochi decenni queste piccole realtà si trasformarono nel più famoso distretto mondiale del casa..

All’inizio del secolo scorso, all’estremità settentrionale del nostro Lago d’Orta, si crearono le condizioni per la nascita di alcune manifatture per la produzione di oggetti in metallo per la cucina; in pochi decenni queste piccole realtà si trasformarono nel più famoso distretto mondiale del casalingo.

E’ incredibile oggi pensare che in soli quattro chilometri (la distanza che separa Omegna da Crusinallo) si sia potuto concentrare un così elevato numero di eccellenze industriali dal quale sono scaturite vere e proprie invenzioni ed oggetti che oggi sono di uso comune nelle nostre case: dalla caffettiera Moka (BIALETTI) alla pentola a pressione (LAGOSTINA) fino al frullatore elettrico (GIRMI).

Un nome su tutti però ha saputo imporsi all’attenzione mondiale per l’elevata qualità dei suoi prodotti, ed è l’ALESSI S.p.A. fondata nel 1921 come laboratorio metallurgico con fonderia.

Sul finire degli anni settanta Alberto Alessi inizia la collaborazione con una serie di designer esterni, come Achille Castiglioni ed Ettore Sottsass, e da quel momento l’azienda si prefigge l’obiettivo di produrre oggetti belli e funzionali ma anche capaci di rendere le persone un po’ più felici.

Esaudire i sogni della gente con la creatività del design”, seguendo questa filosofia aziendale dalla fabbrica di Crusinallo sono usciti veri e propri oggetti di culto come lo spremiagrumi di Starck, il bollitore con l’uccellino di Graves o la caffettiera cupola di Aldo Rossi.

Alberto Alessi: “Il nostro primo ruolo non è tanto quello di produrre delle lampade o delle caffettiere. E’ piuttosto quello di mediatori artistici: da una parte le migliori espressioni del design internazionale e dall’altra il cosiddetto mercato, i bisogni del pubblico o, come preferisco dire io, i sogni del pubblico”.

Il fascino del lago d'Orta: scopri di più

Sab, 18 ottobre 2014

TEMPO DI FUNGHI

Alla ricerca dei funghi porcini nei boschi che circondano il Lago d'Orta

Dom, 12 ottobre 2014

Il posto più bello del mondo (per me...)

Un tramonto incantato, la quiete di un bosco e una colazione con vista lago non hanno prezzo.

Dom, 14 settembre 2014

RISOTTO CON I FUNGHI

Un piatto in cui i funghi del Mottarone si sposano con il riso coltivato nelle risaie novaresi.

Lun, 5 maggio 2014

Antonino Cannavacciuolo

A Orta San Giulio, sul Lago d'Orta, il meglio della cucina italiana: lo chef Antonino Cannavacciuolo vi aspetta nel suo pluripremiato ristorante Villa Crespi.

Mar, 29 aprile 2014

Il Miracolo della Madonna della Bocciola

Sulla collina proprio sopra La Darbia sorge il Santuario della Madonna della Bocciola, edificato in ricordo di un fatto miracoloso avvenuto nel XVI secolo.

Ven, 28 marzo 2014

LA BOTTEGA di Edo

Tutti i paesi hanno un posto dove le persone si incontrano e spesso questo luogo è la piazza principale: a Vacciago troviamo la bottega di Edoardo Tondina.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..